martedì 6 giugno 2017

COLORI A TEMPERA utilizzo e vantaggi .

COLORI A TEMPERA



I colori a tempera sono costituiti da pigmenti mischiati con acqua distillata e coagulanti diversi, come la cera, la colla, o ancora il latte di fico che hanno il potere di renderli diluibili in acqua, più pratici da utilizzare. In più sono molto coprenti, a differenza dell'acquerello.

Il vantaggio dei colori a tempera

Essendo i colori a tempera sostanzialmente a base di acqua sarà sufficiente questa per diluirli ma anche per lavare i materiali utilizzati. Inoltre i colori a tempera asciugano in breve tempo e permettono così di fare ritocchi o pennellate successive di colore senza dover aspettare troppo. Invece  non è consigliabile usare questi colori se si vogliono ottenere sfumature delicate oppure disegnare particolari per i quali servono lunghi tempi di lavorazione con il colore umido.

Quando si utilizza, il colore non deve essere troppo liquido perché aggiungendo  acqua in eccesso si ottiene un effetto simile a quello di un acquerello non trasparente. Al contrario aggiungendone troppo poca il colore diventa difficile da stendere e seccando si sgretolerà.
Come utilizzare i colori a tempera

La pittura con i colori a tempera è adatta per superfici di colore uniformi, quindi è ideale per tutti quelli che si avvicinano per la prima volta a questa arte o che comunque non sono molto esperti. Inoltre è decisamente economica perché in commercio esistono scatole già pronte con i colori basilari: solitamente sono da 12-14 tubetti, ognuno da 20 ml, per un prezzo che può andare dai 17 ai 20 euro in negozio (quindi su internet possono trovarsi anche a meno). I colori a tempera si possono anche trovare nelle confezioni da 60 ml, ideali per le tonalità che si utilizzano più frequentemente come il bianco.

Le superfici sulle quali si può dipingere sono diverse e comprendono molti tipi di carta e cartoncino, a patto che il foglio sia sufficientemente spesso. Per stendere i colori a tempera bastano i pennelli,  straccio, due contenitori per l’acqua che deve rimanere sempre pulita, e una tavolozza. In più specialmente quelli meno pratici possono fare delle prove su ritagli di carta per vedere l’effetto che possono fare i vari colori.

Alla fine del lavoro i colori vanno sempre rinchiusi bene per non farli seccare e vanno conservati in posti freschi.