venerdì 14 aprile 2017

Colorare le pareti in base all'arredamento. Scalia forniture idee consigli utili.

Ad ogni arredamento il suo colore! Prima di procedere alla tinteggiatura di casa e alla relativa scelta dei colori, perciò, vi consiglio di avere bene in mente lo stile di arredamento con cui procederete. Infatti ci sono moltissimi colori che stonerebbero con alcuni tipi di arredamento, creando un effetto troppo scuro oppure troppo vivace per il tipo di stanza; viceversa, alcuni tipi di arredi non potrebbero assolutamente avere dei colori troppo chiari perché appiattirebbero l'ambiente rendendolo completamente asettico.



Che abbiate scelto di arredare la vostra casa in stile moderno o industrial, o in stile shabby, oppure ancora in stile classico, per ogni arredamento ci sono dei colori che potrebbero valorizzarlo o essere un pugno in un occhio!

Dopo aver scelto i mobili, i complementi, gli accessori ed i migliori tappeti colorati, scopriamo insieme le principali regole da seguire per la tinteggiatura e poi i colori più adatti al vostro ambiente.

Le regole da rispettare non riguardano esclusivamente lo stile di arredamento ma anche alcuni aspetti generali: se vi piace variare, potreste provare per la regola del 3+1, ovvero tre pareti di un colore e una di un colore diverso. In alternativa, potete tinteggiare con un colore chiaro o totally White il soffitto, per dare più ampiezza alla stanza.



I colori per ambienti come il bagno invece sono molto più facili da scegliere, infatti basterà utilizzare dal bianco al celeste sino a finire sul rosa o al massimo sul giallo molto chiaro.

Ricordate di evitare i colori scuri se le stanze sono molto piccole: anche se il vostro arredamento lo permetterebbe, un colore scuro in una stanza piccola darebbe un effetto quasi claustrofobico all'intera stanza. Scegliete colori, infine, che si abbinino con i colori del mobilio.

Questo stile è estremamente lineare e la semplicità viene, in un certo senso, estremizzata. I colori, però, possono essere colori molto forti, spiccati e accesi. Non è raro trovare in queste case dei colori scuri come l'antracite, il blu notte, il grigio scuro, o addirittura il nero. Per converso si può scegliere un colore molto vivace come il rosso.


La scelta di un colore scuro dipende dall'arredamento: se già scuro o nero, è meglio evitare di dipingere tutte le pareti con un colore scuro, per evitare di rabbuiare troppo l'ambiente. Con dei mobili chiari, invece, si può osare di più. Un colore vivace come il rosso può riprendere qualche accessorio della stanza oppure uno sportello.



Lo stile shabby chic è lo stile che sta andando per la maggiore negli ultimi mesi. Si tratta, per definizione, dello stile trasandato chic, ed è uno stile originale,  dove si restituisce dignità a dei vecchi mobili, dove le porcellane sono sempre esposte in bella vista. È uno stile semplice ma elaborato allo stesso tempo, dove la natura prende il sopravvento. Per le pareti dovete prediligere i colori chiari e i colori pastello. Anche il semplice bianco, in tutte le sue accezioni, viene apprezzato. Se vi piace l'idea, potete anche puntare sulla scelta di carta da parati, sui motivi floreali e sempre molto chiara, riprendendo i colori degli accessori della stanza. In alternativa potreste applicare da voi qualche decorazione al muro o qualche pittura fai da te.

Lo stile classico è uno stile dove i mobili sono molto pomposi e baroccheggianti. Pertanto, anche per far risaltare gli stessi mobili, è bene puntare su colori molto semplici e chiari per le pareti come il bianco avorio e il color crema. Alcuni amano arredare le pareti con della carta da parati. Fate molta attenzione, perché rischiate di appesantire troppo la stanza: scegliete una linea semplice e valutate bene che la stanza sia abbastanza grande e luminosa.


fonte dell'articolo

http://codicicolori.com/colori-e-arredamento/colori-pareti-e-arredamento